Vivian Maier, una fotografa ritrovata

 

In commercio si trovano molti libri fotografici che raccolgono note biografiche ed opere di famosi fotografi contemporanei e non. In questo caso vi presento un libro che ho acquistato qualche tempo fa e che ritengo molto interessante. Il libro è ricco di immagini a piena pagina e racconta l’incredibile storia della fotografa Vivian Maier. Spero che leggendo questa breve recensione vi possa scattare la curiosità di approfondire la conoscenza di questa fotografa.

 

La recensione

 

Il libro, edito da Contrasto, in 288 pagine racconta attraverso testi e fotografie, la storia molto particolare di Vivian Maier. Nata nel 1926 a New York, trascorse buona parte della sua giovinezza in Francia per poi rientrare negli Stati Uniti, dove morì nel 2009. Lavorò per quarant’anni a Chicago come bambinaia e alla sua morte furono trovate ben 150.000 fotografie, in parte ancora da sviluppare, da lei scattate durante la sua vita. Il fatto curioso è che, sostanzialmente nessuno, era a conoscenza di questo immenso archivio creato dalla fotografa nel tempo.

Sfogliando il libro, avrete uno spaccato di vita reale dell’ America dagli anni ’50 agli anni ’70 del secolo scorso. Vivian Maier, infatti, non si separava quasi mai dalla sua macchina fotografica e, girando per la città, catturava momenti divertenti, drammatici o ironici, vissuti dalle persone di tutti i giorni. In pratica potremmo definirla una street photographer.

Il libro è arricchito da delle brevi interviste di alcune persone che la conobbero, come ad esempio i bambini (nel frattempo cresciuti) che la Maier accudiva. Ne esce il ritratto di una persona assai schiva e poco incline a mostrarsi al pubblico. Piuttosto era un’acuta osservatrice del mondo che la circondava, che riportava sapientemente attraverso la fotografia.

Il libro, in formato 23x28, lascia molto spazio alle fotografie molto ben stampate, lo potete acquistare qui. Sul sito vivianmaier.com troverete inoltre altri approfondimenti sulla fotografa, mostre ed eventi a lei dedicati.

Ne consiglio la lettura e la visione a chi si interessa di fotografia (street ma non solo) ma anche a chi vuol scoprire l’affascinante storia di questa fotografa.

Alla prossima, ciao.

 

 

 

 

 

libro vivian maier

Pin It on Pinterest

Share This