Il colore di una fotografia

 

Può il colore esser un elemento che determina la scelta se scattare o meno una fotografia?

 

Io penso di si, perché i colori, specialmente le tonalità calde del giallo e del rosso, solitamente ci restituiscono delle sensazioni positive.

 

Stavo sistemando il mio archivio fotografico e ad un certo punto la mia attenzione si è soffermata sull’ immagine che vedete sotto. Rivedendola, mi sono ricordato della situazione e del motivo per il quale ho deciso di scattare la fotografia.

 

 

Breve storia di una fotografia

 

Gli sposi, Federico e Gledis, passando a trovarmi in studio, mi avevano detto che il loro matrimonio si sarebbe svolto a Villa Quaranta. Ricordando di esserci già stato in precedenza, ho pensato alla stanza al primo piano della Villa e al suo interno con quel particolare colore rosso.

 

Durante i servizi fotografici che avevo realizzato precedentemente, per motivi di tempo, o per la luce non ottimale, non ero mai riuscito a scattare delle fotografie con gli sposi nella stanza rossa.

 

Mi sono quindi ripromesso di farlo, se ne avessi avuto occasione, durante il ricevimento del matrimonio di Federico e Gledis.

 

Le imposte erano chiuse e la stanza buia, ma è bastato aprire una finestra e la luce, filtrando, ha colorato la parete vicina e ha creato la fotografia che cercavo. Ho quindi chiesto agli sposi di avvicinarsi alla finestra aperta raggiungendo il risultato che immaginavo.

 

In pratica questa fotografia è nata prima nella mia mente, dal desiderio di realizzare un’immagine in quella stanza rossa e poi si è concretizzata sul posto, assieme agli sposi. Il colore rosso è stato quindi l’elemento particolare che ha portato alla decisione di scattare questa fotografia.

 

E a voi è mai capitato, vedendo una fotografia, di chiedervi qual’ è stato il motivo che ha spinto il fotografo a realizzarla?

 

Come immaginate le fotografie del vostro matrimonio?

 

Pin It on Pinterest

Share This